Castana-Poses L’Amministrazione Comunale di Castana ha preso i primi contatti con la cittadina francese di Poses in vista di un futuro gemellaggio Italo-Francese. Poses è un comune di 1.157 abitanti situato nel dipartimento dell’Eure nella regione della Alta Normandia. Poses ha una forte attrattiva turistica in quanto si estende su una lingua di terra tra la Senna e l’immenso lago di Poses, uno dei più grandi laghi artificiali del Nord Europa. La storia di Poses è profondamente legata alla vita fluviale, la popolazione infatti è da sempre specializzata nei mestieri di battelliere e pescatore; ma è anche una deliziosa e tranquilla cittadina immersa nel verde. Il tutto ha avuto inizio qualche mese fa quando il Sig. Giovanni Lavorerio, grande amico di Canzio Bailo, che da molto tempo ormai abita a Poses, mi ha personalmente espresso con gioia il desiderio di stabilire contatti tra Castana e Poses con lo scopo di siglare un gemellaggio tra i due comuni. Dopo averne parlato agli altri componenti dell’Amministrazione ho riferito al Sig. Lavorerio che anche noi accoglievamo positivamente l’idea; che la richiesta ci giungesse da un comune della Francia era per noi ancora più entusiasmante in quanto ci darebbe la possibilità di confrontarci con un territorio diverso dal nostro anche se ugualmente affascinante e ci permetterebbe di aprirci verso l’esterno, verso un altro paese europeo, allargando i nostri orizzonti. Dai contatti stabiliti tra una componente del  nostro Consiglio Comunale, la Sig.ra  Rebasti Beatrice, e il Sindaco di Poses, il Sig. Pierre Aubinais, abbiamo appreso che, alla fine di luglio, una delegazione ristretta di Poses, insieme al Sindaco, si recherà in visita da noi, a Castana, per gettare le basi di quello che speriamo possa diventare un futuro gemellaggio. E proprio Venerdì 27 Luglio, presso il Parco Comunale di Castana si terrà l’annuale Concerto Tributo al grande pianista e compositore musicale Castanese Pino Calvi scomparso nel 1989. Siamo veramente felici che i nostri “ amici “ francesi possano trovarsi a Castana in occasione di quello che è per noi il momento culturale più importante dell’anno. Sarà poi un nostro gruppo a ricambiare la visita a Poses al fine di iniziare a stabilire forti legami di amicizia e di scambi culturali fra le nostre due comunità.

Il  Sindaco
Maria Pia  Bardoneschi
 

VISITA DELEGAZIONE FRANCESE A CASTANA

Come anticipato in precedenza, il 27 e il 28 luglio 2012 una delegazione di Poses composta dal sindaco Pierre Aubinais e da tre assessori si è recata in visita a Casta- na. Incantati dal nostro territorio viticolo, dalla visita alle cantine, dal panorama che offre dall’alto il castello di Castana, dallo splendore della nostra chiesa e dalla nostra calorosa accoglienza, avevano da subito espresso il forte desiderio che la no- stra amministrazione ricambiasse la visita.                                   

NOSTRA VISITA A POSES

Il week-end dal 6 all’8 settembre  2013  io e il mio vicesindaco Davide Petrin. Siamo partiti alla volta di Poses insieme a Giovanni Lavorerio. All’arrivo venerdì pomeriggio siamo stati ricevuti nel municipio dal Sindaco Pierre Aubinais, da alcuni componenti dell’Amministrazione, dalla segretaria comunale e da Canzio Bailo con la moglie Sylvie . L’accoglienza è stata veramente calorosa; sono stati tre giorni intrisi di un nutrito programma: l’eplorazione della diga di Poses con le sue chiuse e del lago di Mesnil , la visita all’antica chiesa dedicata a San Quintino dove è possibile ammirare il soffitto foggiato a scafo di nave e il cro- cifisso  ad ancora, la scoperta di Poses a bordo di un battello sulla Senna, la visita all’atelier della pittrice impressionista di Poses Michèle Ratel e a due battelli museo. Ma una grande e più che mai gradita sorpresa ci attendeva: l’inaugurazione ufficiale della “PIAZZA CASTANA”, una vasta area verde suddivisa tra spazio giochi per i bimbi, ministadio, campo da tennis e campo da pétanque. L’emozione che ab- biamo provato in quel momento è stata veramente incontenibile: con questo simbolo gli amministratori di Poses ci avevano indiscutibilmente dato testimonianza di quan- to fosse forte il loro desiderio di stringere il gemellaggio con il nostro comune. Non c’è più alcun dubbio; si è conclusa la fase comune di scoperta e si apre ora quella del passaggio alla costituzione, con atto ufficiale, del Comitato di Gemellaggio, organo atto a curare la diffusione di una coscienza europea e internazionale tra i cittadini e a favorirne la sensibilizzazione verso un’ampia e consapevole partecipazione ad ini- ziative volte a sviluppare proficue relazioni tra le rispettive popolazioni per la promo- zione e la valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale dei due paesi, delle loro tradizioni locali, delle differenti realtà economiche, degli interscambi tra le scuo- le per la reciproca conoscenza della lingua,del turismo e per lo studio delle problema- tiche locali e delle politiche europee con la ricerca di strategie comuni di risoluzione.

 

Per migliorare l'esperienza di navigazione, questo sito potrebbe utilizzare cookies sia propri che di terze parti. Per maggiori informazioni clicca qui.

Continuando la navigazione si accetta di utilizzare i cookies.